Noi e gli altri.

biglie_boatto800_de.jpg

 

Ho capito una cosa, ci ho messo anni perchè probabilmente sono più ingenua di quello che immagino, ma ci sono arrivata : non tutti sono in grado di relazionarsi con gli altri.

Capire l’altro, rispettare la sua sensibilità non è da tutti.

Pochi hanno la capacità di fare propri, almeno per un momento, i sentimenti e le emozioni altrui.

I più non vanno oltre il loro piccolo mondo ed escludono tutti e soprattutto tutto ciò che potrebbe recare loro un qualche fastidio, fosse solo di carattere psicologico.

Viviamo vite distratte, volutamente incentrate solo su noi stessi.

E’ duro cercare di capire gli altri, i loro problemi e le loro sfere più intime, è più semplice essere superficiali e dichiararsi non in grado di comprendere.

Eppure è moralmente obbligatorio, a mio dire, non fermarsi al proprio piccolo orticello, in quanto, pur non volendolo, ci scontriamo con le realtà di tutti coloro che vivono nei nostri piccoli grandi mondi e soprattutto dobbiamo assumere la consapevolezza che la nostra crescita personale passa necessariamente attraverso l’altro.

 


 


Noi e gli altri.ultima modifica: 2010-01-31T18:26:27+00:00da quintessenzalor
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Noi e gli altri.

  1. piccoli legnetti
    portati via dalla corrente..
    ogni tanto un anfratto li riunisce…
    piano tornano nella corrente
    per non ritrovarsi più..

    mondi così vicini
    eppure estranei…
    come alberi nella nebbia…
    ….
    solo stando vicini ci si può riscaldare..
    e non sentire il freddo che è fuori..
    ….
    un saluto

  2. ciao,
    mi associo al tuo pensiero,tuttavia per mettermi nei panni di un altro,mi sono trovata a pagarne le conseguenze!ho sempre avuto la tendeza ad aiutare chi sta peggio di me,ma l’anno appena trascorso mi ha fatto capire che a volte è meglio lasciar cuore la gente nel loro brodo,non sempre prodigarsi per gli altri aiuta questi ultimi,ho deciso che darò quel che posso riflettendo e meditando più a lungo,questo perchè come sempre non mi aspetto ringraziamenti,ma perchè anche il darsi è un dono che va elargito con parsimonia,altrimenti perde tutto il suo valore!
    ciao ap resto

Lascia un commento